Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for novembre 2013

Santi e Morti

Da sempre, durante le festività dei primi di novembre, mi è capitato di sentire gente che con disinvoltura si riferiva a queste con la superficialità dell’ignoranza che spesso caratterizza i cosiddetti “vissuti”: coloro cioè che, reputando gli argomenti religiosi “cose da donnicciole o da bambini” pensano che ostentando di non sapere di questi argomenti vengano automaticamente considerati “uomini di scienza”. Mi riferisco, appunto, per esempio, alla confusione fra la festività di “tutti i Santi”, del primo di novembre, e la “commemorazione dei defunti” del due dello stesso mese. La Chiesa, molto opportunamente accosta queste due ricorrenze, ma non le identifica: la prima celebra la santità come dimensione di tutti i cristiani, non solo di quelli elevati agli onori degli altari; la seconda propone alla riflessione il destino ultimo dell’uomo, e in particolare quello di coloro che ci hanno preceduti nel gran passo oltre la nostra vita terrena.  I Santi sono coloro che hanno vissuto una vita coerente col la loro fede, ma anche coloro, fra noi, che cerchiamo di conformarci a questa vocazione che diventa scelta di vita; pertanto “fossilizzare” i Santi a irraggiungibili “supereroi”, come ha affermato Papa Francesco significa svilirne la fede e sterilizzarne l’azione. A Palermo, abbiamo un esempio “fresco fresco” di santità: Padre Pino Puglisi. Portarne in giro le reliquie senza diventare reliquia vivente della sua vita potrebbe diventare l’ennesima  ritualizzazione di una realtà altrimenti vivente ed estremamente dinamica. Non rischiamo anche noi comunità ecclesiale di Palermo, come i piú retrivi anticlericali, di confondere i Santi con i Morti.

Annunci

Read Full Post »