Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2015

Paura

Paura: ecco una delle parole-chiave del nostro tempo. Paura di tutti e di tutto, soprattutto di chi è diverso, di chi non rientra nei canoni, di ciò che sfugge ai nostri cliché. Paura di persone disabili, paura di chi è straniero, paura di una relazione non “codificata” dalla differenza (che esiste) fra i sessi. E ci si difende cercando di stare nella stessa barca di Chi crediamo possa salvaguardare in tutto e per tutto le nostre certezze. Ma ci sono anche altre barche, e la barca di chi dovrebbe proteggerci è anch’essa, come le altre, sbattuta di qua e di là dalla furia degli elementi. Chi dovrebbe proteggerci dorme, vuole che noi facciamo da soli, che ci misuriamo con la “novità” della situazione. E noi cerchiamo di svegliarlo, non sopportiamo di essere nella tempesta, come e più degli altri. “Non abbiate paura”, ci dice, “non abbiate paura”. E la bonaccia arriva per tutte le barche, allo stesso modo, senza preferenze.
“Non abbiate paura”: l’handicap può essere una risorsa, la diversità una ricchezza. L’agitarsi sfrenatamente per evitare fastidi può fare rovesciare, piuttosto che raddrizzare, la barca. E comunque, bisogna avere sempre il coraggio di passare “all’altra riva”, di non stare fermi nelle proprie spiagge.
(Marco, 4, 35-41, brano del Vangelo di oggi, XII domenica del Tempo ordinario).

Annunci

Read Full Post »